Cresce l’import in Germania di porte e finestre

SI APRONO NUOVI MERCATI PER CHI VUOLE VENDERE ALL’ESTERO PRODOTTI E SERVIZI CHE PUNTANO SUL RISPARMIO ENERGETICO

VENDERE IN GERMANIA PORTE E FINESTRE: QUALI PROSPETTIVE

vendere-in-germania-porte-e-finestreEntro la fine del 2016 si prevede una crescita delle vendite di finestre pari al 2,9%, equivalente a 14 milioni di finestre, con una marcata preferenza per quelle in plastica (quasi il 60%).

Secondo Stephan Schmidt, direttore della Fachverband Schloss- und Beschlagindustrie, l’associazione di categoria delle serrature e della ferramenta, anche nel settore delle porte si registra un aumento del 3,3% di porte per esterni vendute rispetto al 2015 (1,423 milioni unità vendute rispetto alle 1,377).

Secondo la BF Bundesverband Flachglas e. V., l’associazione dei produttori di vetro piano, il mercato tedesco degli infissi si è addirittura sviluppato al punto da far aumentare le importazioni.

Negli ultimi anni inoltre si è potuto osservare un forte cambiamento della domanda. Se una volta erano quasi in prevalenza i privati a richiedere tali servizi, oggi la richiesta arriva soprattutto dal settore industriale.

I fornitori di porte e finestre e tutto l’indotto devono dunque saper far fronte alle specifiche esigenze di questo settore.

Visti i volumi della domanda, anche le aziende italiane hanno la possibilità di entrare in contatto con questa realtà in crescita.

Sull’aumento della domanda ha influito il recepimento da parte della Germania delle direttive dell’Unione Europea in tema di efficienza energetica.

Esse sono state principalmente recepite con l’Energieeinsparverordnung (EnEV) ovvero il Regolamento sul risparmio energetico, la cui prima stesura risale al 2002.

Con le ultime due edizioni dell’EnEv (EnEv 2014/EnEv 2016) il governo tedesco ha in particolar modo concentrato la propria attenzione sul rinnovamento e sulla costruzione di edifici sia pubblici che privati efficienti dal punto di vista energetico, avendo come scopo la creazione di nuovi posti di lavoro.

Si attende ora l’aggiornamento del 2017, che comporterà sicuramente ulteriori rinnovamenti e dunque nuove prospettive anche per le pmi, anche italiane.

Non solo porte e finestre quindi, ma tutto l’indotto legato al risparmio energetico.

Per conoscere i requisiti tecnici e burocratici degli impianti e dei materiali ad alto risparmio energetico è necessario consultare il regolamento EnEv.

Per vendere all’estero è sempre necessario iniziare da una ricerca di mercato specifica per il tuo prodotto. Siamo a tua disposizione per valutare assieme nuove prospettive di crescita per il tuo prodotto: info@kruman.it.