Scopri come trovare nuovi clienti in Italia e nel mercato arabo grazie alla certificazione Halal.

Se vendi un prodotto halal potrai acquisire nuovi clienti in un mercato sempre più in crescita.

 

Vuoi aumentare il tuo fatturato? Vuoi trovare nuovi clienti? Il mondo musulmano rappresenta un mercato promettente, se si pensa che stiamo parlando di quasi 2 miliardi di persone (con un tasso medio di crescita annua pari all’1,8%, rispetto all’1,2% della popolazione mondiale non musulmana), caratterizzate da forte identità religiosa e grande aderenza ai precetti della legge islamica.

 

Il credente musulmano non compra un prodotto, né usufruisce di un servizio senza chiedersi se è halal, cioè “lecito”, o “permesso”, ovvero conforme alle norme etiche ed igienico-sanitarie prescritte dalla dottrina islamica (shari’a).

 

Quello che non è halal, è haram, illecito, perciò vietato. Il musulmano è un cliente esigente, il cui stile di vita e i cui consumi devono essere ben studiati.

 

Il seminario Kruman “La certificazione Halal come opportunità di business” ti offre gli strumenti per trovare nuovi clienti in Italia ed Europa, ma anche per intraprendere un processo di internazionalizzazione delle imprese mirato ai Paesi arabi, per i quali la certificazione Halal è garanzia di serietà.

 

Ma che cosa significa esattamente essere certificati Halal? Come si ottiene la certificazione? Quanto impegno è necessario? Quali vantaggi dà? Il seminario Kruman ti permetterà di rispondere a tutte queste domande, e quindi di sviluppare la strategia di internazionalizzazione migliore per te.

 

Se il consumatore medio sa con sicurezza che carne di maiale, alcol e gelatina di origine animale sono haram, i dubbi sorgono nel caso di emulsionanti, enzimi, diversi additivi e coloranti alimentari, aromi, vitamine ed ingredienti di prodotti come saponi e shampoo, che a seconda della loro origine possono essere leciti o meno. Il confine tra halal e haram è segnato, ma esistono delle differenze di interpretazione a seconda delle varie scuole giuridiche. Il seminario Kruman ti aiuta a dissipare i dubbi, così da poter affrontare in sicurezza il mercato oltre confine nell’ottica di vendere all’estero per riuscire a trovare nuovi clienti.

 

internazionalizzazione-processo-percorso-progetto-pmi-imprese-come-trovare-nuovi-clienti-vendere-all-estero-Germania-Temporary-Export-Manager-TEM-kruman-27

COME VENDERE DI PIÙ SFRUTTANDO LE POTENZIALITÀ DEL MERCATO HALAL

Per il solo comparto agro-alimentare, i dati stimano un potenziale di circa 700 miliardi di dollari, con fattori di crescita costanti, nell’ordine del 16% annuo negli ultimi sei, sette anni. In Europa, dove vivono circa 50 milioni di musulmani, il settore del cibo halal vale circa 70 miliardi di dollari; in Italia il potenziale è stimato in 5 miliardi di dollari l’anno. La certificazione Halal non riguarda solo il cibo, ma anche la cosmesi, la farmaceutica, l’abbigliamento, i servizi finanziari ed assicurativi e il turismo.

 

I prodotti certificati Halal non sono solo appannaggio dei musulmani. L’attenzione verso un’alimentazione sana sta crescendo e le ricerche confermano che con le certificazioni i clienti si sentono più tranquilli perché sanno che i prodotti subiscono maggiori controlli che ne assicurano alti standard di qualità. Più di un terzo di chi compra halal non è musulmano, lo compra perché lo percepisce di qualità superiore (il 62% per la qualità, il 51% perché ritiene tali cibi più salutari, il 34% perché li ritiene più sicuri). L’interesse delle più grandi catene di distribuzione (Coop, Auchan, Tesco, Carrefur solo per citare alcuni gruppi della GDO sempre attenti a come trovare nuovi clienti) conferma la diffusione del fenomeno anche nei mercati interni europei.

 

Già molti tuoi concorrenti hanno deciso di intraprendere questa strada. Si tratta di aziende, sia grandi sia PMI a conduzione familiare, che operano nel settore delle carni e suoi derivati, che producono prodotti per la gelateria, pasticceria, prodotti del grano, lattiero/caseari, piatti pronti, bevande, grassi e olii.

 

Non farti cogliere impreparato sul fronte dell’internazionalizzazione delle imprese! I dati sopra riportati dimostrano che il potenziale è altissimo. Se ti chiedi come vendere all’estero non perdere l’occasione di trovare nuovi clienti e quindi aumentare i tuoi fatturati.

 

Si tratta anche di un percorso culturale, che ti permetterà di conoscere meglio il tuo vicino di casa, la mamma del compagno di scuola di tuo figlio, e – cosa da non sottovalutare – i dipendenti musulmani che lavorano per te. Così proprio quei dipendenti si sentiranno fortemente coinvolti nel tuo processo di internazionalizzazione verso i Paesi arabi.

 

La scelta dell’ente certificatore è uno dei passaggi più importanti per ottenere una certificazione che sia veramente utile per poter vendere all’estero i tuoi prodotti nel mercato prescelto. Alcune certificazioni halal europee, per esempio, sono riconosciute nel mercato interno europeo, ma non sono accettate dai Paesi del Golfo o da Malesia e Indonesia. Durante il seminario Kruman si parlerà dei diversi enti certificatori. Chi c’è dietro tutto questo?

 

I vantaggi di una internazionalizzazione delle imprese in ottica halal:

– aumentare le esportazioni verso i Paesi di fede islamica

– assecondare la domanda dei distributori locali di acquisti di prodotti certificati Halal, in virtù della crescita esponenziale dei consumatori islamici

– trarre vantaggio da una crescita mondiale dei consumi Halal di circa il 15% annuo

– sfruttare sinergie ed elementi comuni alla certificazione HACCP

trovare nuovi clienti

– garantire le aspettative del consumatore finale

 

Contattaci subito. Ti forniremo tutte le competenze che ti servono per scegliere bene la tua strategia di internazionalizzazione.

Testimonianze

<< Per una PMI veneta del settore arredamento per la casa abbiamo svolto un’attività di marketing mirata a vendere in Germania e in altri Paesi di lingua tedesca in supporto a un ufficio estero già esistente. Tale attività comprendeva traduzione, localizzazione e indicizzazione del sito web in tre lingue (italiano, tedesco e francese), traduzione del materiale informativo e redazione di una lettera di presentazione nelle lingue dei Paesi di riferimento. Sono stati raccolti tramite web e banche dati alcune centinaia di nominativi di potenziali clienti in GermaniaAustria, Svizzera e Francia. L’attività svolta dal nostro Temporary Export Manager Kruman, successivamente sviluppata dal personale aziendale interno, in soli sei mesi ha portato ad ottenere ben 54 aziende straniere concretamente interessate al prodotto offerto da questa PMI. >>

<< Per una PMI della provincia di Vicenza del settore progettazione e costruzione piscine, SPA e bagni turchi abbiamo intrapreso diverse azioni per vendere in Germania. Abbiamo sviluppato una nuova strategia di comunicazione adatta alle B2B sviluppando video ad hoc e testi molto specifici suddivisi per tipologia di cliente e in base al tipo di rapporto commerciale ricercato: cliente o fornitore di prodotti complementari. Questa attività ha richiesto una stretta collaborazione tra direzione, ufficio commerciale, sviluppatore web e video e Temporary Export Manager Kruman. Il risultato ottenuto si è rivelato molto utile a catturare l’attenzione e l’interesse dei potenziali clienti nei paesi di riferimento: Germania, Austria e Svizzera. Nell’arco di 4 mesi sono state contattate circa 300 aziende, tramite mailing, newsletter e telefono. Entro settembre si prevede di iniziare una collaborazione con 4 nuove imprese straniere.>>

<< Per una PMI vicentina del settore cosmesi abbiamo svolto uno studio di fattibilità mirato all’internazionalizzazione dell’impresa per valutare la possibilità di crescita nel mercato estero. Argomenti esaminati sono stati: inquadramento dell’azienda, individuazione delle strategie generali dell’azienda, marketing mix, analisi di web marketing. Come in altri settori anche in quello della cosmesi gli operatori che sono riusciti a far fronte alla crisi sono quelli che hanno continuato a offrire servizi di qualità, innovazione, tecnologica e orientamento al rispetto della salute del cliente. Questi elementi, tutti presenti nel prodotto dell’azienda vicentina, sono risultati fondamentali per considerare l’opportunità di espansione all’estero. Abbiamo quindi individuato le azioni necessarie per sviluppare tale espansione: individuazione del tipo di cliente straniero (agente, distributore o e-commerce), traduzione in lingua straniera per il packaging e il web, costruzione di strumenti web adatti al mercato scelto, formazione interna per lo sviluppo di un ufficio estero ad hoc, business plan e calcolo marginalità, strumenti di tutela legale (registrazione marchi, contrattualistica), definizione del budget e scelta di aree test. A seguito di tale studio l’azienda ha scelto di continuare a impegnarsi nel mercato nazionale in cui trova ancora ampio margine di crescita prima di impegnarsi in un percorso di internazionalizzazione. Lo studio svolto ha permesso all’azienda di pianificare meglio il proprio futuro a medio e lungo termine, evitando di assumersi un impegno economico di alcune decine di migliaia di euro, in un momento poco opportuno.>>

CONTATTACI ORA

Rispettiamo al 100% la tua privacy - (Privacy Policy art. 13 del d.lgs. 196/2003, codice in materia di protezione dei dati personali).

PROMOZIONE COMMERCIALE

Troviamo clienti per te all’estero.

REGISTRIAMO IL TUO MARCHIO

A livello nazionale, europeo e internazionale.

NEGOZIAMO I CONTRATTI

In lingua straniera.

TUTELA LEGALE

Prepariamo i contratti che ti tutelano da rischi legali ed economici.

TI ACCOMPAGNIAMO IN FIERA

All’estero e in Italia per rappresentarti al meglio.

TRADUCIAMO E LOCALIZZIAMO

I tuoi documenti tecnici e promozionali, per web e stampa.